Serie A

Hellas Verona-Milan 3-0 baratro rossonero

Hellas Verona-Milan 3-0 l’incopetenza sta dando i frutti

Caracciolo VeronaHellas Verona-Milan 3-0 ci può stare perchè storicamente il Milan ha sempre preso batoste clamorose e perso scudetti a Verona. I rossoneri pensavano di dare una scossa mandando via l’allenatore, ma mi sembra stiano ottenendo l’effetto contrario. Come dicevo qualche articolo fa parlando del cambio di allenatore Montella-Gattuso, l’incompetenza sta dando i frutti. Non parlo nemmeno di Gattuso, modesto allenatore senza curriculum, parlo evidentemente di chi sta decidendo e inanella scelte sbagliate.

Un mercato uterino

Hellas Verona-Milan 3-0 è solo la punta dell’iceberg il problema nasce da un mercato uterino. Il mercato del Milan sembra fatto da una donna isterica in quella settimana del mese “particolare”. Senza offese per le signore che seguono questo sito, anzi credo che se il direttore sportivo del Milan fosse una donna, farebbe molto meglio di Mirabelli. L’importante è non prendere decisioni in quella settimana dove gli ormoni sono in subbuglio.
Giocatori normali strapagati, questa è la politica del Milan in questi anni. Ovvio che non può essere solo colpa di Mirabelli arrivato nel 2017. Vogliamo parlare degli acquisti di Kucka ( il primo nome scarso che mi viene in mente ), o dei supervalutati Bertolacci e Romagnoli? Alessio magari fra qualche anno sarà il nuovo Nesta ma ad oggi non è nemmeno il laccio di un scarpino.

Nella mediocrità sprofondano anche quelli bravi

Io credo che Biglia, Kalinic e Kessie ( tanto per fare tre nomi ), siano ottimi calciatori e lo hanno ampiamente dimostrato nelle squadre di provenienza. Possibile che ora sono improvvisamente brocchi ( altro fenomeno di allenatore )?
Semplicemente è che poi quando le cose non girano, anche il buon giocatore ( magari privo però di temperamento ), affoga nella mediocrità generale. C’è pure chi invece credo sia anche molto più di un buon giocatore ( Bonucci ) che annaspa vistosamente.

Nemmeno i bookmakers credono più al Milan

Le quote sono sempre indicative per verificare lo stato di forma di una squadra. I veri scommettitori si affidano molto più ai numeri di una quota che all’andamento o alla classifica di una squadra. Ci sono fior fior di professionisti che già fanno queste analisi per noi. Pur essendo stata una sospresa questo Hellas Verona-Milan 3-0, la quota di partenza 1,5 che stava salendo su Bet365 poteva essere un’indicazione.

La soluzione era Montella

Vincenzo Montella forse non ha il carisma di Antonio Conte e nemmeno quello di Luciano Spalletti ma è uno che la gavetta l’ha fatta. Certo si è ritrovato improvvisamente allenatore della Roma, gestendo un gruppo sfaldato e vincendo anche un derby. Da li in poi ha iniziato una gavetta passando per Catania ( dove fece benissimo ), per Firenze ( con più alti che bassi ). Insieme a Mihajlovic hanno iniziato al Milan un discorso improntato sui giovani. Il lancio di Locatelli, Cutrone e Donnarumma ad esempio si deve a lui. Stiamo parlando del futuro economico del Milan mica di bruscolini.
Secondo me fate ancora in tempo milanisti, prima che Gattuso vi conduca nel baratro.

Suso non può cantare e portare la croce

Chi mi segue sa che io stravedo per Suso, lo preferivo anche a Mahrez in ottica Roma. Detto ciò Suso può essere la ciliegina in una squadra che funziona come un orologio. Non possiamo pretendere da Suso che sia il leader o l’uomo squadra perchè non è nelle sue corde. La fase offensiva del Milan o ciò che ne resta passa per i suoi piedi. Il Milan si trova a -14 dalla zona Champions ed il prossimo anno si prevedono cessioni clamorose.

La vicenza Donnarumma gestita male

Con tutto il rispetto per il nuovo Buffon ( per ora Gigio non è nemmeno un guanto del friulano ), la gestione delle vicenda Donnarumma-Raiola è stata pessima. Una volta compreso da subito dove Mino Raiola doveva andare a parare, si sarebbe dovuta fare subito una cessione vantaggiosa questa estate e amen. Non puoi dare 5,5 milioni l’anno ad un bambino che ancora deve dimostrare tutto. Che messaggio mandi alla squadra? Come se non bastasse poi, adesso Raiola minaccia rescissioni.

Contratto Donnarumma Milan

 

COMMENTA QUI SOTTO
Seguimi e lascia un MI PIACE